Misure scientifiche

Risultati di persone che hanno testato il bite SOLUNox

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commento sull’interpretazione delle misure dei dispositivi 1+2 con plusiossimetro della Sig.ra caroXxx in Svizzera

Si tratta di una paziente che, soggetta a russamenti rumorosi, ha consultato un medico del sonno circa 2 anni fa.
Un esame presso un laboratorio del sonno ha rivelato un indice di apnea/ipopnea (AHI) < 10/h.
Il medico del sonno ha consigliato alla paziente di indossare un’ortesi d’avanzamento mandibolare, realizzata da un dentista protesista.
La paziente non ha più prodotto russamenti, ma lamenta (nonostante reiterati rifacimenti dell’ortesi) un cattivo comfort di portabilità.
Nell’agosto 2010 la paziente ha acquistato un’ortesi SOLUNOX® che ha regolato senza alcun problema.
Secondo quanto riferito dalla paziente stessa, sin dalla prima notte con SOLUNOX® ha dormito bene e serenamente, come non le accadeva da parecchio tempo.

Con l’ausilio di un plusiossimetro MD300, la paziente ha acconsentito a testare la presenza di differenze (e a individuare quali) durante il sonno:
1) senza ortesi d’avanzamento,
2) con l’ortesi individuale elaborata da un dentista protesista
3) con un’ortesi SOLUNOX® personalizzata.
La paziente è stata istruita in merito all’utilizzo del plusiossimetro che abbiamo messo a sua disposizione.
Dopo un utilizzo visibilmente corretto, l’ha riconsegnato per un’analisi il 30.08.2010.
Al momento dell’analisi delle registrazioni, il livello di saturazione SpO2 è stato fissato a 92 quale valore limite per la determinazione di un evento.
Per evento si intende un passaggio di almeno il 4% della SpO2, per una durata di almeno 10 secondi.
Il verificarsi di tale evento, secondo l’esperienza generale, è attribuibile a un’interruzione della respirazione.

Grafico 1

1) Test senza ortesi
– Durata delle registrazioni: 7 ore e 27 minuti.
– Eventi: sei (6). Una desaturazione apparentemente estrema non è stata presa in considerazione, poiché attribuibile a un forte movimento della mano alla quale era applicato il dispositivo di misurazione.
Tale comportamento del dispositivo di misurazione è noto.
2) Test con l’ortesi d’avanzamento mandibolare personalizzata elaborata da un dentista protesista
– Durata delle registrazioni: 6 ore e 58 minuti.
– Evento: nessuno (0).
3) Test con „SOLUNOX®“
– Durata: 2 ore e 57 minuti.
– Evento: nessuno (0).
Dispositivo 2
Vista la brevità delle misurazioni effettuate con SOLUNOX®, è stata stabilita un’ulteriore misurazione. Questa si è svolta nella notte compresa tra l’08.09 e il 09.09.2010.
– Durata: 7 ore e 58 minuti.
– Eventi: nessuno (0).
L’eccessiva deviazione nel diagramma, all’incirca verso le ore 03:30, dipende nuovamente da un brusco movimento della mano alla quale è applicato il dispositivo di misurazione.

Bilancio

1) Le misurazioni con plusiossimetro durante il sonno, senza ortesi d’avanzamento, confermano il precedente risultato ottenuto presso il laboratorio del sonno: la paziente presenta uno AHI (indice di apnea/ipopnea) inferiore a 10/h.
2) Le misurazioni effettuate con l’ortesi d’avanzamento mandibolare, sia con l’ortesi elaborata son personalizzazione sia con SOLUNOX®, non hanno riscontrato alcun segno di incidenti di apnea/ipopnea.
3) Ma le dichiarazioni soggettive dei pazienti confermano che l’ortesi personalizzata „SOLUNOX®“ offre un comfort di portabilità di gran lunga superiore a quello dell’ortesi a solchi profondi del laboratorio tecnico dentistico.
Se si paragona anche il notevole investimento in termini di tempo e lavoro (e quindi i costi che ne derivano) per un’ortesi elaborata in laboratorio (nella fattispecie 800€ ), con il semplice utilizzo di SOLUNOX® e il suo prezzo contenuto…

Lasciamo a voi il compito di trarre le vostre conclusioni

Les commentaires sont désactivés

Francais English Espanol Deutsch Italiano
Copyright 2013 Solubrux Tutti i diritti riservati - Condizioni generali di vendita